Toscana: Consiglio regionale modifica art.4 legge anti-slot

Martedì, 27 Gennaio 2015 15:29

Divieto di installare apparecchi da intrattenimento o aprire nuove sale nei centri abitati di tutta la Toscana. Il tutto corredato dallo sconto Irap per gli esercenti che se ne libereranno. Delibera in sostanza questo il Consiglio regionale toscano con la modifica della legge n.57 del 18 ottobre 2013 sul gioco d’azzardo problematico, nota ai più come legge anti-slot votata all’unanimità. Interessato l’art. 4 che recita come sarà vietata “l’apertura di centri scommesse e di spazi per il gioco con vincita in denaro ad una distanza inferiore a 500 metri, misurata in base al percorso pedonale più breve, da istituti scolastici di qualsiasi grado, luoghi di culto, centri socio-ricreativi e sportivi o strutture residenziali o semiresidenziali operanti in ambito sanitario o socio assistenziale”. Ora dovranno essere emanati i regolamenti attuativi della legge modificata.

facebook googleplus linkedin rss twitter youtube
 

aams

© 2017 Novomatic Italia S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Numero R.E.A. RM - 1268859 | P.Iva 03677960407

INFORMATIVA: Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti.

Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’installazione dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all’installazione dei cookie clicca qui. Per saperne di piu'

Approvo