TAR Lazio: ancora una sentenza di annullamento del Bando del Bingo

Giovedì, 27 Novembre 2014 13:28

Una sentenza in linea con la precedente, quella che ha emesso sempre la seconda sezione del TAR del Lazio, accogliendo la tesi dei ricorrenti che chiedevano l’annullamento del bando per il gioco del Bingo del 26 luglio scorso e delle regole amministrative correlate. Nel dettaglio i giudici amministrativi spiegano che la “riattribuzione delle concessioni in scadenza di cui all’art. 1, comma 636, della l. n. 147/2013, deve essere interpretata in conformità con i principi comunitari vigenti in materia (da ultimo ribaditi dalla sentenza della Corte di Giustizia U.E., 16 febbraio 2012 in cause riunite C-72/10 e C- 77/10 relativamente a fattispecie assimilabile a quella in esame), i quali portano ad escludere la possibilità di introdurre vincoli territoriali (o, addirittura, la medesima distribuzione territoriale delle precedenti concessioni), in quanto, a tacer d’altro, essi avrebbero comportato l’attribuzione di un indebito vantaggio concorrenziale agli attuali concessionari”. Il TAR aggiunge che “la clausola recata dall’art.16 dello schema di convenzione evochi semplicemente il meccanismo di cui all’art. 1339 c.c. (“inserzione automatica di clausole” per effetto di norme imperative sopravvenute) e lasci, comunque, impregiudicata la possibilità per i concessionari di avvalersi degli strumenti di tutela posti a presidio dell’equilibrio del sinallagma contrattuale”.

facebook googleplus linkedin rss twitter youtube
 

aams

© 2017 Novomatic Italia S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Numero R.E.A. RM - 1268859 | P.Iva 03677960407

INFORMATIVA: Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti.

Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’installazione dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all’installazione dei cookie clicca qui. Per saperne di piu'

Approvo