Svizzera: 1,1% popolazione pratica gioco d’azzardo eccessivo

Venerdì, 19 Dicembre 2014 13:30

L’1,1% della popolazione Svizzera pratica un gioco d’azzardo eccessivo. È quanto ha rivelato lo studio condotto dall’istituto Ferarihs su incarico della Commissione Federale delle Case da gioco (CFCG) che ha realizzato interviste a 18.357 persone e raffrontato i dati con gli studi analoghi, rientranti nelle indagini sulla salute e sui comportamenti rilevanti della popolazione svizzera, compiuti sia nel 2007 che nel 2002. Il campione che corrisponde ad una popolazione di 5 milioni ha rivelato che il 70% ha giocato almeno una volta (in prevalenza nel corso della vita). Nel 2007 era pari al 60%. La metà degli intervistati ha dichiarato poi di aver giocato almeno una volta nell’ultimo anno, dato in leggero aumento sul 2007. I giocatori abituali sono scesi al 17,1% contro il 18 del 2007 e il 21,1 del 2002. Segno evidente che la crisi dei consumi ha influenzato le abitudini di gioco. Il 3% degli intervistati pratica un gioco a rischio moderato.

La quota di persone con comportamento problematico è diminuita allo 0,7% dal 1,5% del 2007; mentre la stima del comportamento patologico si aggira intorno allo 0,4 nel 2012, anche questa in leggerissimo calo (era dello 0,5 nel 2007). Lo studio rivela infine come le offerte di terapia e consulenza messe a disposizione continuino ad essere poco sfruttate. I risultati secondo la CGCG sono in linea con gli studi europei. Guardando poi alle tipologie di gioco preferite sono le lotterie e le scommesse sportive quelle più amate dagli svizzeri: le praticano il 42,4% della popolazione, mentre solo il 6,5% si dedica ai giochi da casinò.

facebook googleplus linkedin rss twitter youtube
 

aams

© 2017 Novomatic Italia S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Numero R.E.A. RM - 1268859 | P.Iva 03677960407

INFORMATIVA: Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti.

Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’installazione dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all’installazione dei cookie clicca qui. Per saperne di piu'

Approvo