Salerno: ecco l'identikit della ludopatia sul territorio

Lunedì, 23 Marzo 2015 10:58

Sono in prevalenza uomini tra i 40 e i 50 anni. Sono in possesso del titolo di diploma e hanno famiglia e lavoro. E’ questo l’identikit tracciato sul ludopate tipo nel salernitano tracciato dal Gruppo Logos e diffuso nel corso del convegno “Liberi dall’azzardo. Quando la vita è in gioco”. Quasi il 90% delle persone prese in cura (103 i nuclei familiari con problemi di dipendenza durante tutto il 2013) erano uomini, la metà dei quali sposati e diplomati e quasi l’8% laureati. Il 64,8% del campione preferisce gli apparecchi, il 13% il gratta e vinci, l’11% le scommesse e quasi l’8% il gioco online. Il luogo per eccellenza dove cercare il gioco è il bar (48,1%); seguono i centri scommesse (35,2%), le tabaccherie (14,8%), il proprio device (18,5%). Gli psicologi imputano l’aumento dei casi non solo all’offerta, ma anche e soprattutto alle campagne pubblicitarie. L’attività di gioco viene indicata come giornaliera nel 68,5% dei casi. Sottolineato infine il fatto che i debiti contratti dai giocatori sono per il 40,7% dei casi con amici e familiari, per il 26% dei casi con istituti di credito, per il 5,6% con il datore di lavoro e per il 7,4% con gli usurai.

facebook googleplus linkedin rss twitter youtube
 

aams

© 2017 Novomatic Italia S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Numero R.E.A. RM - 1268859 | P.Iva 03677960407

INFORMATIVA: Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti.

Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’installazione dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all’installazione dei cookie clicca qui. Per saperne di piu'

Approvo