Ludopatia, 1.180 euro a paziente per le cure in Trentino

Mercoledì, 21 Gennaio 2015 16:52

È stimata in 1.180 euro all’anno il costo per il Servizio provinciale del Trentino sul paziente ludopate in carico alla sanità pubblica nel nostro Paese. Lo ha spiegato il responsabile della struttura, Giuseppe Lovaste, che ha fornito anche la fotografia del fenomeno durante l’audizione dinanzi alla Commissione provinciale che sta esaminando due diversi disegni di legge sul tema (Viola e Plotegher). Sono 116 i pazienti in cura al momento in tutta la provincia. Di questi il 90% sono uomini adulti in possesso di un titolo di studio medio basso e dotati di un lavoro fisso. Nei due terzi dei casi il trattamento ha avuto successo. I dati complessivi parlano di una crescita delle persone in cura dai 4 casi del 2007 fino ai numeri odierni. L’esperto ha poi spiegato la necessità di implementare il monitoraggio del fenomeno, soprattutto online, vista le possibilità maggiori di accedere all’offerta virtuale, e sottolineato l’importanza di verificare le misure adottate. Positivo il riscontro dell’efficacia del numero verde “gioco responsabile” che lo scorso anno è stato utilizzato da un terzo delle persone che hanno manifestato comportamenti di gioco patologico o dai loro famigliari.

facebook googleplus linkedin rss twitter youtube
 

aams

© 2017 Novomatic Italia S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Numero R.E.A. RM - 1268859 | P.Iva 03677960407

INFORMATIVA: Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti.

Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’installazione dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all’installazione dei cookie clicca qui. Per saperne di piu'

Approvo