Liguria: estendere distanziometro anche ai centri scommesse

Mercoledì, 21 Gennaio 2015 17:03

La Liguria è stata la prima delle regioni italiane ad adottare una regolamentazione del gioco pubblico incentrata tra le altre cose al contrasto della dipendenza dal Gap. Il provvedimento dell’aprile del 2012 potrebbe subire a breve una modifica dovuta alla proposta del consigliere democratico Scibilia, cofirmata da Miceli, Ferrando, Maggioni, Manti e Oliveri. La richiesta più importante avanzata rispetto alla legge regionale n.17 riguarda l’estensione del divieto di apertura a 300 metri (noto anche come “distanziometro”) dai luoghi sensibili anche ai centri scommesse, online compresi, e non solo quindi all’installazione di slot machine. L’emendamento è al vaglio della commissione Sanità che sta valutando anche la possibilità, sull’esempio delle normative regionali adottate in seguito di introdurre il sistema degli sgravi e aggravi fiscali per gli esercenti che sceglieranno di togliere o di non installare le slot machine. Lo sconto/rincaro ipotizzato sarebbe di poco inferiore all’1%, lo 0,92% sull’Irap. Dopo la richiesta passerà al vaglio del Consiglio ligure.

facebook googleplus linkedin rss twitter youtube
 

aams

© 2017 Novomatic Italia S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Numero R.E.A. RM - 1268859 | P.Iva 03677960407

INFORMATIVA: Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti.

Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’installazione dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all’installazione dei cookie clicca qui. Per saperne di piu'

Approvo