Novomatic Italia | Avviso Decreto Dignità
NOVOMATIC Italia ti informa che il presente sito web contiene informazioni relative al gioco pubblico legale italiano, regolato dallo Stato attraverso il Ministero delle Finanze e l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

La società, in ottemperanza al Decreto Dignità convertito in legge il 9 agosto 2018, comunica che i contenuti del portale sono stati adeguati ai dettami del divieto di pubblicità.

NOVOMATIC Italia ricorda inoltre che il gioco è vietato ai minori di anni 18 e può causare dipendenza patologica.
rifiuto
accetto
Hai rifiutato di accedere al sito www.novomatic.it pertanto non puoi visionarne i contenuti.

Puoi tornare indietro e cliccare su Accetta. In caso contrario, non è possibile cominciare la navigazione sul portale.

Grazie.
indietro

Leggi regionali e gaming: novità in Abruzzo, Toscana e Lombardia

Mercoledì, 25 Febbraio 2015 09:03

In attesa della discussione sulla proroga della scadenza (per altri 8 mesi) della Delega Fiscale che prevede all’art. 14 il riordino e omogeneizzazione del mondo del gaming, continua l’azione legislativa delle Regioni da Nord a Sud. Sono i Cinquestelle abruzzesi, primo firmatario Leandro Bracco, ad aver depositato una proposta di legge per la prevenzione e il contrasto alla ludopatia. Il testo si concentra sul fenomeno della dipendenza dal gioco (Gap) e prevede l’introduzione nel sistema sanitario regionale di un trattamento terapeutico specifico. La proposta chiede l’istituzione sotto il controllo regionale per monitorare e che attivi immediatamente per i casi rilevati un servizio di assistenza e consulenza, partendo da un numero verde dedicato. Infine anche i pentastellati puntano sul distanziometro dai luoghi sensibili e per l’Abruzzo chiedono che sia di 700 metri, praticamente il più “elevato” in Italia.

La giunta regionale della Toscana ha varato il regolamento attuativo della legge sulla ludopatia del 2013, ora passato al vaglio del Consiglio regionale. Anche qui si punta sull’attività di coordinamento svolta da un osservatorio regionale, creato ad hoc presso la direzione regionale sanitaria, per la dipendenza da gioco. Il provvedimento disciplina poi il meccanismo dei contributi all’associazionismo che si occupa del contrasto al GAP e alla concessione del marchio regionale no slot. Infine è stato modificato, come anticipato ieri dal Velino, il regolamento della Regione Lombardia che disciplina l’ accesso alle aree di gioco, da poco entrato in vigore: non devono ottemperare alle norme gli apparecchi di puro intrattenimento; sono state inasprite le multe in caso di violazione delle distanze minime delle sale dai luoghi sensibili (15 mila euro). Ma la novità sostanziale riguarda le “nuove installazioni”con l’equiparazione di quest’ultime al “rinnovo contrattuale per l’utilizzo degli apparecchi da gioco già installati lecitamente”.

facebook linkedin youtube
 

aams

© 2018 Novomatic Italia S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Numero R.E.A. RM - 1268859 | P.Iva 03677960407

INFORMATIVA: Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti.

Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’installazione dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all’installazione dei cookie clicca qui. Per saperne di piu'

Approvo