Leggi regionali e gaming: le novità in Basilicata e Piemonte

Venerdì, 06 Febbraio 2015 08:45

Hanno preso il via con il nuovo anno alcune novità in materia di gaming previste dalle legislazioni regionali in Basilicata e Piemonte. Partiamo da quella lucana recante “Misure per il contrasto alla diffusione del gioco d’azzardo patologico”, approvata lo scorso 14 ottobre e ratificata di fatto con la non impugnativa dall’ultimo Consiglio dei Ministri del 2014; subirà una modifica nella parte degli sgravi e delle maggiorazioni Irap dal previsto 1% allo 0,92 % come tetto massimo previsto. Come più volte illustrato dal Velino, la legge prevede il coinvolgimento degli enti locali, delle istituzioni scolastiche, del Sistema sanitario regionale e di tutte le associazioni, pubbliche o private, impegnate nella lotta alle dipendenze e partecipanti all’Osservatorio regionale sulla dipendenza da gioco d’azzardo, appositamente istituito. Tra gli strumenti per salvaguardare i soggetti deboli il distanziometro di 500 metri da luoghi sensibili e il divieto di attività pubblicitaria per le sale da gioco.

In Piemonte il settore del gaming è stato toccato sia per alcune misure contenute nella legge finanziaria regionale che ha predisposto delle misure per il contrasto al gioco patologico, che per il 'Programma per il contrasto, la prevenzione, la riduzione del rischio del gioco d’azzardo', previsto nell'ambito del recepimento del Piano nazionale per la prevenzione 2014-2018, ratificato dall’ultima Giunta. Previsto un gruppo di lavoro interassessorile (Glia) coordinato dalla Direzione Regionale Sanità e una Consulta regionale sulla materia. Presso ogni Asl è istituito un tavolo tecnico per la programmazione delle azioni di prevenzione del gioco d’azzardo patologico costituito da esperti Asl, rappresentanti degli Enti Locali, dei Servizi Sociali per programmare attività formative rivolte a esercenti, alla polizia locale, agli operatori sociali e all’associazionismo e la gestione condivisa degli sportelli informativi". Anche in Piemonte l'articolo 7 dell’ultima finanziaria poi ha previsto che dal 1° gennaio 2015 e per i tre anni successivi scatterà il sistema degli sgravi e aggravi dello 0,92% sull'Irap per installazione e dismissione delle slot machine.

facebook googleplus linkedin rss twitter youtube
 

aams

© 2017 Novomatic Italia S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Numero R.E.A. RM - 1268859 | P.Iva 03677960407

INFORMATIVA: Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti.

Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’installazione dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all’installazione dei cookie clicca qui. Per saperne di piu'

Approvo