La ricetta della Grecia di Tsipras passa anche per il gaming

Martedì, 28 Aprile 2015 08:48

Speciali ispettori del fisco per contrastare l’evasione fiscale e il gioco per favorire nuove entrate (quest’ultima peraltro ricorrente anche da noi in Italia). Sono queste due delle ricette che verranno presentate oggi dal duo Tsipras – Varoufakis in Europa. Il Governo greco da un lato ha scelto studenti, turisti e massaie da arruolare in chiave antievasione, la pattuglia anti furbetti dello scontrino di Yanis Varoufakis, come da più parti è stata soprannominata. Tra i campi di intervento da monitorare con telecamere e registratori c’è anche l’evasione possibile nel gioco d'azzardo e i fenomeni di gioco illegale a formare uno dei sette punti di impegno per convincere la Troika ad allentare la pressione sulla Grecia. Dall’altro insieme alle azioni di contrasto al “nero” per vigilare e incrementare la raccolta tributaria, c’è il piano anti-burocrazia. Anche questo riguarda il gioco, perché attraverso la completa digitalizzazione dell'amministrazione statale dovrebbero arrivare nuove concessioni per i giochi online per 500 milioni di entrate.

facebook googleplus linkedin rss twitter youtube
 

aams

© 2017 Novomatic Italia S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Numero R.E.A. RM - 1268859 | P.Iva 03677960407

INFORMATIVA: Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti.

Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’installazione dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all’installazione dei cookie clicca qui. Per saperne di piu'

Approvo