Iori, Connaga: Non si parla abbastanza dei rischi connessi a “totem” illegali

Mercoledì, 19 Novembre 2014 09:45

Sistemi di gioco illegali, totem, app per bambini e perfino il gaming su Facebook. Il Centro Studi Automat dell’Associazione Sapar ha pubblicato i dati sul censimento dei gruppi e delle fan page presenti sul popolare social network e dedicati al betting: oltre mille gruppi e pagine, oltre 5 milioni tra iscritti e “mi piace”. Luoghi virtuali nei quali troppo spesso anche i minorenni sono protagonisti mostrando ricevute di giocate oppure gestendo direttamente le pagine di pronostici. "Questo dimostra quanto sia anacronistico prevedere distanze minime degli apparecchi dai luoghi sensibili - ha dichiarato Raffaele Curcio, presidente Sapar commentando i dati - perché non risolve il problema della ludopatia: i ragazzi giocano con smartphone ovunque e sul gioco on line servono più controlli". Matteo Iori, presidente del Connaga, ha puntato l’attenzione sull'illegalità e le app per bambini: "Anche se tutti conosciamo i rischi connessi agli apparecchi, ritengo che sia sbagliato focalizzare l’attenzione su una sola forma di gioco. Non si parla abbastanza dei rischi connessi a 'totem' illegali, forse perché non si conoscono abbastanza. Per quanto riguarda i minorenni, bisogna fare estrema attenzione alle app che si trovano on line e ad alcune forme di macchine ticket redempion che riproducono i meccanismi dei giochi con vincita in denaro e questo è diseducativo"

facebook googleplus linkedin rss twitter youtube
 

aams

© 2017 Novomatic Italia S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Numero R.E.A. RM - 1268859 | P.Iva 03677960407

INFORMATIVA: Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti.

Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’installazione dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all’installazione dei cookie clicca qui. Per saperne di piu'

Approvo