Gioco d'azzardo, pioggia di iniziative e provvedimenti dei Comuni

Venerdì, 09 Gennaio 2015 16:46

Montemarciano e Tredozio sono i due comuni che riceveranno a Roma il prossimo 4 dicembre il Premio “Amico del consumatore 2014”, riconoscimento che ogni anno il Codacons assegna alle personalità del mondo civile, politico, imprenditoriale e dello spettacolo che più si sono distinte nel campo della difesa degli utenti. Entrambe le amministrazioni vengono premiate per l’impegno profuso nel contrasto al gioco d’azzardo. Il Consiglio Comunale di Ferrara ha approvato la mozione presentata dal Movimento Cinque Stelle per adottare misure finalizzate al contrasto del gioco d’azzardo con particolare riferimento alla riduzione dell'apertura di sale da gioco e all’uso compulsivo delle slot. Anche la Giunta comunale di Buccinasco in provincia di Milano ha definito l’elenco dei luoghi della città vicino a cui non potranno essere installati apparecchi per il gioco lecito, seguendo quanto prescritto dalla Legge regionale della Lombardia. Il distanziometro applicato è di 500 metri e ad esso si aggiunge lo sconto del 50% della Tari, la tassa sui rifiuti e la consegna dell’adesivo '100% no slot' da apporre in vetrina ai locali che non hanno slot machine.
Anche il comune di Napoli adotterà una politica no slot. Fuori gli apparecchi dal centro storico e per il resto del territorio cittadino un distanziometro di 500 metri dai luoghi sensibili e di 200 metri dagli sportelli bancomat e agenzie di pegno. È questo il disegno contenuto nel regolamento voluto da Palazzo San Giacomo che sarà a breve operativo. Il marchio “slot free” per gli esercizi che disinstallano o non hanno mai avuto gli apparecchi; orari definiti per slot e vlt dalle 9 alle 12 e dalle 18 alle 20; mentre gli esercizi potranno stare aperti fino alle 23. Divieto di installazione per le macchine da intrattenimento negli edifici pubblici compresi quelli in affitto e delle partecipate. Divieto di pubblicità le sale e controlli per l’inquinamento acustico (da sempre un problema in città); come dell’autorizzazione all’occupazione del suolo pubblico per chi offre gioco. Questi ultimi saranno infine vietati in seminterrati e cantine, ma sarà migliorato e velocizzato l’iter burocratico per il rilascio delle licenze e delle autorizzazioni. Previste sanzioni elevate da 500 euro fino alla revoca della stessa licenza commerciali.

 
facebook googleplus linkedin rss twitter youtube
 

aams

© 2017 Novomatic Italia S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Numero R.E.A. RM - 1268859 | P.Iva 03677960407

INFORMATIVA: Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti.

Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’installazione dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all’installazione dei cookie clicca qui. Per saperne di piu'

Approvo