Giochi, Valle d'Aosta: vietati “Ticket Redemption” ai minori

Venerdì, 21 Novembre 2014 16:54

I “Ticket Redemption”, apparecchi noti anche come slot per bambini, saranno vietate ai minori di 18 anni in Valle d’Aosta, anche se autorizzate dalla normativa statale. È la decisione presa dal presidente della Regione Augusto Rollandin e dalla sua giunta perché ritenute, come lui stesso ha spiegato in Consiglio “potenzialmente pericolose per le fasce più vulnerabili della popolazione e in particolare per i bambini e gli adolescenti, perché fanno credere che si possano ottenere vincite superiori rispetto a quanto si spende, con il rischio di indurre i giovani al gioco d’azzardo”. È il primo provvedimento di questo tipo in Italia verso questi apparecchi che regalano punti per ottenere premi invece di denaro. Il presidente ha inviato alla Commissione consigliare competente (la quinta) degli emendamenti che prevedono anche sanzioni per esercenti e gestori che trasgrediranno il divieto.

facebook googleplus linkedin rss twitter youtube
 

aams

© 2017 Novomatic Italia S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Numero R.E.A. RM - 1268859 | P.Iva 03677960407

INFORMATIVA: Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti.

Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’installazione dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all’installazione dei cookie clicca qui. Per saperne di piu'

Approvo