Giochi, Asl Brescia: In un caso su 5 dipendenza è genetica

Giovedì, 29 Gennaio 2015 09:17

Vulnerabilità e genetica. Sono questi i tratti distintivi del giocatore patologico secondo l'Asl di Brescia. Arriva dalla valutazione dei 308 pazienti che nell'ultimo anno hanno ricevuto assistenza presso il Sert con 55 pazienti che hanno superato la propria dipendenza. La malattia del gioco, come racconta il dorso bresciano del Corriere della Sera, colpisce in media il 75 per cento dei maschi, con un'età media di 48 anni. Il costo per l'Asl è stato pari a poco più di 230 mila euro. L'analisi dimostra che l'influenza genetica esiste con il 20% dei giocatori patologici che hanno un parente con lo stesso problema e che spesso la dipendenza da gioco si accompagna ad altre forme ben più spiccate come forma associata. Le donne spesso iniziano a giocare per risollevare le sorti familiari. Mentre i più giovani arrivano al gioco cominciando in rete.

 
facebook googleplus linkedin rss twitter youtube
 

aams

© 2017 Novomatic Italia S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Numero R.E.A. RM - 1268859 | P.Iva 03677960407

INFORMATIVA: Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti.

Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’installazione dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all’installazione dei cookie clicca qui. Per saperne di piu'

Approvo