Novomatic Italia | Avviso Decreto Dignità
NOVOMATIC Italia ti informa che il presente sito web contiene informazioni relative al gioco pubblico legale italiano, regolato dallo Stato attraverso il Ministero delle Finanze e l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

La società, in ottemperanza al Decreto Dignità convertito in legge il 9 agosto 2018, comunica che i contenuti del portale sono stati adeguati ai dettami del divieto di pubblicità.

NOVOMATIC Italia ricorda inoltre che il gioco è vietato ai minori di anni 18 e può causare dipendenza patologica.
rifiuto
accetto
Hai rifiutato di accedere al sito www.novomatic.it pertanto non puoi visionarne i contenuti.

Puoi tornare indietro e cliccare su Accetta. In caso contrario, non è possibile cominciare la navigazione sul portale.

Grazie.
indietro

Elezioni politiche 2018: quale futuro per il riordino del settore?

Venerdì, 09 Marzo 2018 08:27

Non ce l'ha fatta in Veneto Pier Paolo Baretta (PD), sottosegretario all'Economia con delega ai giochi, cui si deve l'avvio dei lavori di riordino del settore gaming. Dopo la riduzione degli apparecchi voluta lo scorso anno, resta incompiuto l’accordo con gli enti locali, visto che la legislatura si è conclusa senza i decreti attuativi previsti. Tra i grandi esclusi anche i dem Emilia De Biasi, Stefano Vaccari, Gianpiero Bocci e Stefano Esposito, promotori di un riordino che tenesse conto della promozione di una cultura di gioco responsabile e tutelasse i posti di lavoro. Eletta al Senato Paola Binetti (UdC), autrice del testo base sulle disposizioni per la prevenzione, la cura e la riabilitazione della dipendenza da Gap (il disturbo ossessivo compulsivo da gioco d'azzardo, comunemente chiamato gioco d’azzardo patologico).

 

Come deputata ha lavorato anche ad una proposta, sostenuta dal M5S, contenente diverse misure contro il gioco d’azzardo, che si è arenata dopo l’approvazione in Commissione Affari Sociali. Si aggiudicano un seggio per il centrosinistra il ministro della Salute Beatrice Lorenzin e quello dello Sport Luca Lotti. Alla prima si devono diverse misure per il contrasto al Gap, come l’inserimento della patologia fra i nuovi Livelli essenziali di assistenza; mentre Lotti si è speso molto per il contrasto al match fixing.

 

Sconfitti nel seggio uninominale, ma “ripescati” grazie al proporzionale, il Ministro dell’Interno Marco Minniti (PD), figura di primo piano nel contrasto alle infiltrazioni della criminalità organizzata nelle scommesse, e la governatrice del Friuli Debora Serracchiani, una degli artefici dell’intesa sul gioco pubblico in sede di Conferenza Stato-Regioni. Per il centrodestra abbiamo Enrico Costa, ex ministro agli Affari regionali coinvolto nel riordino dei giochi proposto da Baretta, mentre nel M5S si conferma Giuseppe L'Abbate, firmatario di due emendamenti per il rilancio dell’ippica nell'ultima legge di Stabilità.

facebook linkedin youtube
 

aams

© 2018 Novomatic Italia S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Numero R.E.A. RM - 1268859 | P.Iva 03677960407

INFORMATIVA: Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti.

Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’installazione dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all’installazione dei cookie clicca qui. Per saperne di piu'

Approvo