Novomatic Italia | Avviso Decreto Dignità
NOVOMATIC Italia ti informa che il presente sito web contiene informazioni relative al gioco pubblico legale italiano, regolato dallo Stato attraverso il Ministero delle Finanze e l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

La società, in ottemperanza al Decreto Dignità convertito in legge il 9 agosto 2018, comunica che i contenuti del portale sono stati adeguati ai dettami del divieto di pubblicità.

NOVOMATIC Italia ricorda inoltre che il gioco è vietato ai minori di anni 18 e può causare dipendenza patologica.
rifiuto
accetto
Hai rifiutato di accedere al sito www.novomatic.it pertanto non puoi visionarne i contenuti.

Puoi tornare indietro e cliccare su Accetta. In caso contrario, non è possibile cominciare la navigazione sul portale.

Grazie.
indietro

CTR Roma: vincite a poker all'estero non vanno tassate

Lunedì, 03 Novembre 2014 08:09

Le vincite dei layers italiani nei tornei disputati all'estero di poker texas hold'em non sono soggette alla tassazione italiana. Anche la Commissione tributaria regionale (CTR) di Roma (sezione di Latina) annullando un avviso di accertamento rivolto nei confronti di un contribuente italiano, relativamente alle vincite conseguite all'estero in alcuni tornei del circuito «euro-pean poker tour», ribadisce la non tassabilità delle vincite estere, mentre se un player vince un torneo di poker ospitato in una casa da gioco italiana, le somme che percepisce non vengono assoggettate a tassazione diretta, poiché l'articolo 30 del dpr 600/73, ultimo comma, prevede la non applicazione della ritenuta fiscale su tali proventi (rimane "assorbita" dall'imposta sugli spettacoli che grava sul casinò). La sentenza n. 5316/40/14 si rifà alla normativa comunitaria e agli orientamenti espressi dalla Corte di Giustizia Europea. Anche quest’accertamento faceva capo all’operazione "all in", condotta dall'Agenzia delle entrate per recuperare a imposizione i premi ottenuti nei casinò situati al di fuori dei confini nazionali: “Sottoponendo a imposte dirette un provento percepito all'estero, quando quello stesso provento, se percepito in Italia, non avrebbe subito alcun prelievo diretto in capo al percipiente, varrebbe a significare una discriminazione tra l'azienda europea e quella italiana, in favore di quest'ultima”, perché “il cittadino italiano verrebbe portato a preferire il casinò italiano (dove la sua vincita è immune da decurtazione) rispetto al casinò europeo”.

facebook linkedin youtube
 

aams

© 2018 Novomatic Italia S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Numero R.E.A. RM - 1268859 | P.Iva 03677960407

INFORMATIVA: Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti.

Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’installazione dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all’installazione dei cookie clicca qui. Per saperne di piu'

Approvo