Casinò di Venezia: il comune verso la richiesta al Viminale per la sub-concessione a terzi

Venerdì, 13 Febbraio 2015 10:57

Il Comune avrebbe richiesto al ministro dell'Interno Angelino Alfano l'autorizzazione alla sub-concessione a terzi della licenza di gioco d'azzardo. Lo riporta questa mattina il Gazzettino ricordando come questo processo fosse già stato attivato con successo un anno fa quando si tentò la privatizzazione del Casinò di Venezia. L’autorizzazione era stata poi revocata dallo stesso numero del Viminale con il comissariamento del Comune, ritenendo che fosse una questione che non dovesse ricadere sulle spalle del commissario, ma una scelta tutta politico-amministrativa legata alla vita e alle finanze del capoluogo Veneto. L’ipotesi messa a bilancio con il bando andato deserto è che le casse lagunari introiettassero poco meno di 510 milioni di euro durante tutto l’appalto bandito per trent’anni. Sembra come raccolgono i rumors sulla stampa cittadina che si vada verso un bando bis, viste le difficoltà della trattativa con privati e le importanti risorse che la casa dal gioco drena dalle casse del Comune invece di apportarne come prima della crisi. 

facebook googleplus linkedin rss twitter youtube
 

aams

© 2017 Novomatic Italia S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Numero R.E.A. RM - 1268859 | P.Iva 03677960407

INFORMATIVA: Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti.

Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’installazione dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all’installazione dei cookie clicca qui. Per saperne di piu'

Approvo