ADMIRAL Player Protection

ADMIRAL. La Player Protection come priorità assoluta

 

Karin Wilfinger , Prevention Officer presso ADMIRAL Casinos & Entertainment AG, parla di formazione professionale, servizio ospiti e attività quotidiana di un addetto alla prevenzione.

Domanda: Signora Wilfinger, ha lavorato come addetto alla prevenzione in NOVOMATIC per sette anni. Come si è accostata a questo lavoro?

Karin Wilfinger: Sono stata attiva nell’industria del gioco per molti anni e il tema della prevenzione, in particolare, è sempre sembrato molto interessante per me. Ecco perché, sette anni fa, ho deciso diventare un addetto alla prevenzione.

Domanda: Di cosa si occupa concretamente un addetto alla prevenzione?

KW: Gli addetti alla prevenzione, per così dire, sono appositamente consulenti qualificati nei confronti degli utenti. Questo significa che una delle nostre principali responsabilità è informare i nostri ospiti sui rischi connessi al gioco d’azzardo, oltre a rispondere alle domande generali sulla protezione dei giocatori.

Domanda: Avere come professione quella della prevenzione richiede un addestramento speciale?

KW: Sì. Viene offerto un corso di formazione speciale realizzato in stretta collaborazione tra Admiral e il Anton Proksch Institute di Vienna, dove i dipendenti ricevono una formazione completa su argomenti come la prevenzione delle dipendenze del gioco d’azzardo, ma anche nelle tecniche per la comunicazione e le interviste agli ospiti.

Domanda: Qual è l’aspetto della tua tipica giornata di lavoro che ti piace?

KW: Il mio compito principale è quello di impegnarmi nel dialogo con i nostri ospiti. Faccio anche da punto di contatto per tutti i tipi di richieste o reclami degli ospiti e il mio obiettivo principale è promuovere un utilizzo responsabile dei nostri prodotti. Non c’è un giorno uguale all’altro, è un lavoro molto vario. Incontro costantemente nuove persone e ogni conversazione è diversa. Cerchiamo continuamente il dialogo con i nostri ospiti perché vogliamo conoscerli meglio. Inoltre, siamo inoltre obbligati dalla legge sul gioco d'azzardo austriaca ad avere un contatto continuo e attivo con i nostri ospiti.

Domanda: Come avviene una conversazione così intensa dal punto di vista delle informazioni scambiate?

KW: Innanzitutto, si svolge direttamente nella filiale di Admiral. La comunicazione è essenziale per dare un senso di sicurezza . Non diamo lezioni e non forniamo un semplice supporto ai nostri ospiti, forniamo informazioni su determinati temi e ciò include anche una conversazione precisa dal punto di vista legale. Ad esempio, l'ospite deve essere informato sulla possibilità di una auto-limitazione volontaria.

Domanda: Dopo i colloqui informativi con gli ospiti, che tipo di feedback ricevi?

KW: Dopo un naturale scetticismo iniziale gli ospiti di solito prendono confidenza e si interessano alla conversazione. Nel dettaglio, sono generalmente grati per le informazioni che forniamo. Molto spesso ricevo un feedback positivo nei confronti delle nostre misure di protezione del giocatore.

Domanda: Oltre al dialogo informativo, come è possibile scoprire di più sulle misure di protezione del gioco e del giocatore di Admiral?

KW: Abbiamo creato una brochure dedicata per i nostri ospiti con il titolo “Intrattenimento con responsabilità”. La brochure contiene, tra le altre cose, suggerimenti per comportamento di gioco responsabile, un test per l’autovalutazione, informazioni sull’autolimitazione e dettagli con i contatti delle strutture di consulenza. La brochure è ora disponibile in più di dieci lingue. Il nostro servizio di informazione è liberamente accessibile nelle filiali Admiral e online, offrendo informazioni dettagliate ai nostri clienti sulle misure di protezione, le condizioni di gioco e le regole di presenza in sala e di gioco. Naturalmente, clienti e parenti possono contattare il nostro personale locale per rivolgere domande sui disturbi compulsivi da gioco d’azzardo e sulla prevenzione, o chiamare un servizio gratuito e anonimo di consulenza.

Domanda: Quali possibilità per la autolimitazione volontaria offre Admiral?

KW: Ci sono tre possibilità. La prima riguarda la limitazione di visite mensili nella sala per un periodo scelto dall’utente. In secondo luogo, è possibile impostare un limite di perdita con la limitazione settimanale o mensile della spesa per un periodo prescelto. In terzo luogo, l'auto-blocco impone una pausa generale per un periodo di tempo scelto dal ospite. Al fine di assistere i nostri ospiti nella loro scelta del misure individuali, offriamo loro informazioni dettagliate in una conversazione personale sul diverso possibilità di auto-restrizione.

Domanda: Quale aspetto del tuo lavoro ti piace più?

KW: Uno dei più grandi piaceri nel mio lavoro è il contatto con tante persone diverse, la grande flessibilità e anche il fatto che nessun giorno è come l'altro.

(fonte: The Word of Gaming, magazine house organ NOVOMATIC AG)

 

_______________________________________________

 

ADMIRAL Player protection is a top priority

 

Karin Wilfinger, Prevention Officer at ADMIRAL Casinos & Entertainment AG, talks about job training, guest service and the daily business of a Prevention Officer.

 

THE WORLD OF GAMING: Mrs Wilfinger, you have been working as a prevention officer in the NOVOMATIC subsidiary ADMIRAL for seven years. How did you come into this job?

Karin Wilfinger: I’ve been active in the gaming industry for many years and the topic of prevention, in particular, has always seemed very interesting to me. That is why, seven years ago, I decided to become a prevention officer.

 

TWOG: What is the actual job behind the title prevention officer’?

KW: Prevention officers, so to speak, are specially trained guest advisors. This means that one of our main responsibilities is to inform our guests about gambling and the risks involved, as well as to answer general questions about gaming and player protection.

 

TWOG: Does the profession of a prevention officer require special training?

KW: Yes. A special training course is offered in close cooperation between ADMIRAL and the Anton Proksch Institute in Vienna, where employees receive comprehensive training in topics such as gambling addiction prevention, but also in techniques for guest communication and interviews.

 

TWOG: What does your typical workday look like?

KW: My main task is to engage in informational dialogue with our guests. I also act as a point of contact for all types of guest inquiries or complaints and my main goal is to promote a responsible use of our products. Not one day is the same – it is a very varied job. I constantly meet new people and every conversation is different. We are seeking dialogue with our guests because we want to get to know them better. In addition, we are also obliged by the Austrian Gambling Act to actively approach our guests for information purposes, in particular, our regular guests.

 

TWOG: How does such an informative conversation take place?

KW: First and foremost, it takes place directly in the ADMIRAL branch office. We attach great importance to communication at eye level. We do not want to lecture or patronize our guests. We merely seek to provide information about certain topics. This also includes legally binding conversation content. For example, the guest has to be informed about the possibility of a voluntary self-restriction.

 

TWOG: What sort of feedback do you receive from guests about the information dialogue?

KW: After a natural initial skepticism the guests usually take confidence and warm up to the conversation. In retrospect, they are generally grateful for the information we provide. I also very often receive positive feedback for our player protection measures in these discussions.

 

TWOG: Apart from the informative dialogue, how can guests find out more about Responsible Gaming and player protection measures at ADMIRAL?

KW: We have created a dedicated information brochure for our guests with the title ‘Entertainment with Responsibility’. This includes, among other things, tips for Responsible Gaming behavior, a self-test, information on self-restriction and contact details of counseling facilities. The brochure is now available in more than ten languages. Our information service is freely accessible in the ADMIRAL branches as well as on our website, offering detailed information about our player protection measures, playing conditions as well as the visiting and gaming house rules. Of course, guests or relatives can also contact our local staff for questions about gambling addiction and prevention, or call a free and anonymous counseling hotline.

 

TWOG: Which possibilities for voluntary selfrestriction does ADMIRAL offer?

KW: There are three possibilities. First, the visit agreement, which concerns the limitation of monthly visits for a period chosen by the guest. Second, the loss limit with the limitation of weekly or monthly gaming capital for a period chosen by the guest. And third, the auto-lock, which imposes a general break for a period of time chosen by the guest. In order to assist our guests in their choice of the individual measures, we offer them detailed information in a personal conversation about the different possibilities of self-restriction.

 

TWOG: Which aspect of your job do you enjoy the most?

KW: Some of the greatest pleasures in my job are the contact with the most diverse people, the great flexibility and also that no day is like the other.

 

 

facebook linkedin youtube
 

aams

© 2017 Novomatic Italia S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Numero R.E.A. RM - 1268859 | P.Iva 03677960407

INFORMATIVA: Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti.

Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’installazione dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all’installazione dei cookie clicca qui. Per saperne di piu'

Approvo